MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia sintetizzano le informazioni
desunte dai Riassunti delle Caratteristiche del Prodotto (RCP) e dei Fogli Illustrativi (FI)
aggiornati dei farmaci autorizzati in Italiacontenuti nella Banca Dati AIFA (Agenzia italiana del farmaco).

(ultimo aggiornamento: marzo 2021)

Farmaco essenziale di classe A, ricetta medica obbligatoria.

Compresse da 100 mg; granulato per sospensione orale 100 mg.

A che cosa serve

Farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS), con proprietà analgesiche. Usarto per il trattamento del dolore acuto, e dei dolori mestruali.

Quanto ne serve

La dose abituale è una compressa da 100 mg o una bustina da 100 mg di granulato per sospensione orale, due volte al giorno.

Come e quando si prende

Si assume con un po'acqua, preferibilmente dopo i pasti per ridurre i disturbi gastrici. Il trattamento non deve essere protratto per più di 15 giorni.

Avvertenze e indicazioni

I medicinali come nimesulide possono essere associati ad un modesto aumento del rischio di attacco cardiaco o ictus. Qualsiasi rischio è più probabile con alte dosi e trattamenti prolungati. Non superare la dose o la durata del trattamento raccomandata.

Interrompere immediatamente il trattamento in caso compaiano segni di un disturbo al fegato (perdita di appetito, nausea, vomito, dolori addominali, stanchezza persistente e urine scure).

Chiedere al medico prima di assumere in gravidanza e non utilizzare durante l’ultimo trimestre di gestazione. Non usare durante l’allattamento.

Può essere causa di vertigini e sonnolenza, pertanto non guidare veicoli o usare macchinare dopo l’assunzione.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Se insorgessero effetti indesiderati come di seguito riportato, è necessario avvisare subito il medico:

  • disturbi o dolore allo stomaco, perdita di appetito, nausea (senso di malessere), vomito, sanguinamento gastrico o intestinale, o feci nere
  • reazioni cutanee come eruzioni o rossore
  • sibilo respiratorio o respiro corto
  • ingiallimento della pelle o degli occhi (ittero)
  • inaspettato cambiamento della quantità o del colore delle urine
  • gonfiore al viso, ai piedi o alle gambe
  • stanchezza persistente

Nimesulide è controindicata in presenza di ipersensibilità specifica al composto e in soggetti che hanno sperimentato reazioni di intolleranza o allergie a farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).

Gli effetti indesiderati più comunemente osservati con i FANS riguardano il tratto digerente: ulcere gastriche e duodenali, perforazione delle pareti dell’intestino o sanguinamento gastrico o intestinale (a volte fatale, specialmente nei pazienti anziani).

Più in generale, per evitare interazioni sfavorevoli prima di assumere Nimesulide è importante segnalare al medico tutti i medicinali da prescrizione e da banco, i prodotti fitoterapici e gli integratori che si stanno assumendo o che si vorrebbe utilizzare.

 

 

A cura di HPS Health Publishing and Services. Scheda aggiornata al 04.03.2021