MENU

Hanno individuato la fonte di un promettente composto anti-cancro e hanno imparato a riprodurlo. A svelare questo mistero lungo circa 25 anni sono stato scienziati dell’Università dello Utah Health. In uno studio pubblicato sulla rivista Nature Chemical Biology, i ricercatori hanno rintracciato una sostanza chimica naturale notoriamente efficace contri i tumori nei coralli marini. L’identificazione della fonte ha permesso ai ricercatori di fare un ulteriore passo avanti e trovare il codice del DNA del corallo molle per sintetizzare la sostanza chimica. Questa ricerca potrebbe un giorno portare a un nuovo strumento per combattere il cancro.

I ricercatori hanno trovato il composto in una specie comune di corallo molle che vive al largo della costa della Florida. Negli anni ’90, scienziati marini hanno riferito che un raro corallo vicino all’Australia trasportava una sostanza chimica, l’eleuterobina, con proprietà antitumorali. La sostanza chimica distrugge il citoscheletro, un’impalcatura chiave nelle cellule, e i coralli molli lo usano come difesa contro i predatori. Ma studi di laboratorio hanno dimostrato che il composto era anche un potente inibitore della crescita delle cellule tumorali. Nei decenni successivi, gli scienziati hanno cercato ma non sono riusciti a trovare la leggendaria sostanza chimica in quantità necessarie per lo sviluppo di farmaci e non sono riusciti a porre rimedio al problema senza capire come fosse prodotta la sostanza chimica.

I progressi nella tecnologia del DNA hanno recentemente reso possibile mettere insieme rapidamente il codice genetico di qualsiasi specie. La difficoltà era che gli scienziati non sapevano come dovevano essere le istruzioni per produrre la sostanza chimica. Immagina di cercare in un libro di cucina una determinata ricetta, solo che non sai cosa significano le parole all’interno del libro. “È come andare nel buio e cercare una risposta in cui non si conosce la domanda”, osserva Schmidt. I ricercatori hanno affrontato il problema trovando regioni di DNA di corallo che assomigliavano a istruzioni genetiche per tipi simili di composti di altre specie. Dopo aver programmato i batteri cresciuti in laboratorio per seguire le istruzioni del DNA del corallo specifiche per il corallo molle, i microrganismi sono stati in grado di replicare i primi passi per creare il composto anti-cancro. Questo ha dimostrato che i coralli molli sono la fonte di eleuterobina e ha anche dimostrato che dovrebbe essere possibile produrre il composto in laboratorio. Il loro lavoro si sta ora concentrando sul “riempimento dei passaggi mancanti” della ricetta del composto e sulla determinazione del modo migliore per produrre grandi quantità del potenziale farmaco. “La mia speranza è di consegnarli un giorno ai medici per la cura del cancro”, concludono i ricercatori.

Articoli Correlati