MENU

Se evitare l'influenza e tutte le sue possibili conseguenze non bastasse, c'è un motivo in più per vaccinarsi nelle prossime settimane: ridurre il rischio di subire un ictus. A scoprirlo è stato uno studio dell’Università di Alcalá a Madrid, Spagna, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Neurology. “Gli studi hanno dimostrato che contrarre l’influenza aumenta il rischio di avere un ictus, ma la ricerca è ancora in corso per stabilire se il vaccino antinfluenzale può aiutare a proteggere contro un ictus”, dice l’autore dello studio Francisco J. de Abajo, professore dell’Università di Alcalá a Madrid, Spagna. “Questo studio osservazionale suggerisce che coloro che hanno un vaccino antinfluenzale hanno un rischio inferiore di ictus. Per determinare se ciò sia dovuto a un effetto protettivo del vaccino stesso o ad altri fattori - continua - sono necessarie ulteriori ricerche”.

Lo studio ha esaminato l’ictus ischemico, che è causato da un blocco del flusso sanguigno al cervello ed è il tipo più comune di ictus. Per la ricerca, gli scienziati hanno identificato, all’interno di un database sanitario in Spagna, persone con almeno 40 anni d'età che avevano avuto un primo ictus nei 14 anni precedenti. Ognuna di queste persone è stata confrontata con cinque persone della stessa età e sesso, senza esperienza di ictus. In totale, sono state prese in esame 14.322 persone con esperienza di un ictus e 71.610 persone che invece non avevano avuto un ictus. Ebbene, incrociando i dati su ictus e vaccinazione antinfluenzale, i ricercatori hanno scoperto che coloro che hanno fatto il vaccino avevano il 12% in meno di probabilità di avere un ictus rispetto a quelli che non lo hanno fatto.

I ricercatori hanno anche esaminato se il vaccino contro il pneumococco, responsabile anche di gravi polmoniti, avesse qualche effetto sul rischio di ictus e non hanno riscontrato alcun effetto protettivo. “Questi risultati sono un altro motivo per cui le persone devono farsi vaccinare contro l'influenza ogni anno, soprattutto se sono a maggior rischio di ictus”, evidenzia Abajo. Poiché lo studio è stato osservazionale, non dimostra che il vaccino antinfluenzale riduca il rischio di ictus. Mostra solo un’associazione. Secondo gli stessi ricercatori, potrebbero esserci altri fattori che non sono stati misurati che potrebbero influenzare il rischio di ictus.

Articoli Correlati